Lunedì, 09 Giugno 2014 14:22

Landing page, ecco come digerirla

Molte volte faccio fatica a spiegare ai miei clienti l'importanza e il giusto utilizzo di una landing-page. In effetti mi rendo conto che non è facile capire sin da subito tutte le meccaniche del mercato su Internet (e non), per questo il mio consiglio è quello di curare si il prodotto, si la vetrina (in questo caso il sito) ma molto importante è il Marketing che, molte volte per timore di dover spendere cifre esuberanti, viene trascurato e quindi il nostro prodotto fatica a farsi conoscere come dovrebbe.

Il marketing è una componentistica importantissima per un Azienda che vuole lanciare (o rilanciare) un prodotto. Una macchina può avere un ottimo motore, una bellissima carrozzeria, sedili comodi, cioccolatini in omaggio... ma se nessuno sa che esiste resterà sempre parcheggiata.

Premesso questo una landing-page è una pagina web all'interno del proprio sito "pensata" con un obbiettivo specifico, ovvero di concludere una vendita. La traduzione letterale è "pagina di atterraggio", cioè la pagina su cui sono indirizzati i destinatari di una campagna on-line. Per fare un esempio pratico immaginatevi di entrare in una pasticceria con l'intenzione di comprare una pasta. Ma non una pasta qualunque ma quella che più vi piace e che conoscete bene. Entrate in pasticceria e vi trovate davanti vassoi di dolci di ogni genere, torte, pizzette, cartelloni colorati con su un bel caffè fumante e un cornetto che mai avete visto in vita vostra...

E' molto probabile che verrete distratti da tutte queste cose, non concentrandovi più su quella pasta che era il motivo per il quale siete entrati in negozio. Da ciò se ne potrebbe tranquillamente dedurre che le possibilità di acquistare quella pasta, si riduce tantissimo, causate appunto da "disturbi" tra voi e la vostra idea di acquistare il prodotto.

Citando la definizione ufficiale:
 "Nel web marketing, la landing page è la specifica pagina che il visitatore raggiunge dopo aver cliccato un link apposito o una pubblicità. Spesso, questa pagina mostra contenuti che sono un'estensione del link o della pubblicità, oppure la pagina è ottimizzata per una specifica parola chiave (keyword) o frase per "attrarre" i motori di ricerca."

In pratica è un luogo, una pagina, dove tutto vi parla di quella specifica pasta senza distrazioni ma anzi amplificando in voi il desiderio di acquisto di quel prodotto specifico. A questo punto la nostra domanda è: come deve essere una landing page funzionale?

In forma molto sintetica un buon metodo per creare una landing page efficace è quello di attenersi al modello AIDA:

  • Attenzione: Attirare l'attenzione
  • Interesse - Suscitare Interesse
  • Desiderio - Stimolare il desiderio
  • Azione: Richiamare l'azione

Una landing page è spesso personalizzata per campagne pay per click in modo che il suo contenuto sia il più vicino possibile a quanto cercato sul motore di ricerca. Spesso le campagne vengono addirittura realizzate con dei parametri; è il caso di siti di appuntamenti per esempio.

Esistono fondamentalmente due tipi di landing page:
Landing Page di consultazione (Reference) che hanno lo scopo di comunicare informazioni importanti per il visitatore; queste pagine possono anche includere testi o elementi particolari.
Landing Page transazionali (Transational) che spingono invece l'utente a completare una certa attività (normalmente riempire un modulo sul web). Questo tipo di landing page, di gran lunga la più usata, è utilizzata per vendere prodotti, servizi o contenuti.

L'obiettivo quindi è fare in modo che quanti più navigatori (misurati come utenti unici) arrivino sulla pagina e "si convertano in utenti registrati"; l'indice di efficienza viene chiamato tasso di conversione (Conversion Rate, "CR")

Per assicurare un buon Conversion Rate è importante che la pagina di atterraggio sia compatibile su tutte le piattaforme, responsiva, che pesi pochi Kb, le migliori landing page sono normalmente banali pagine html. E' necessario che si presenti con una richiesta di azione molto evidente ed univoca. Una sola cosa da fare, nessun link esterno nella pagina senza "distrazioni" appunto.

Inoltre la presenza di offerte speciali che spingono a concludere l'azione il prima possibile, tipo "Solo entro 30 Aprile Iscriviti e avrai gratis la prima settimana" etc.. Creano un meccanismo di "soddisfazione all'acquisto" per il quale il Cliente che già desiderava quel particolare prodotto si sente ulteriormente gratificato per aver guadagnato ulteriori vantaggi.

In conclusione, non lasciate la macchina parcheggiata se volete farla conoscere a più persone possibili.

Pubblicato in Marketing e Pubblicità

formfianco

PER QUALSIASI INFORMAZIONE COMPILA IL FORM
TI RICONTATTEREMO ENTRO 48 ORE

scopri pacchetti 2